Virgole

Quattro pezzi, in apparenza onirici ma fortemente incentrati sulla realtà, sui rapporti, sui sentimenti più intensi. È uscito il 27 febbraio 2018 “Virgole”, il nuovo EP di Rocco Giordano, in tutti gli store digitali sia in Italia che in altri venticinque paesi nel mondo, e il 9 marzo 2018 anche in supporto fisico, autoprodotto, con contenuti extra rispetto alla versione digitale.

Una solida base rock, un suono compatto e rude, atmosfere sospese, ora funkeggianti, ora hard rock: l’intero album, parole e musica, è stato scritto dal cantautore di Latina. Tracce come “Abbracciami” e “Virgole” sono ispirati dalle poesie di Gianni Manetti, graffiante poeta contemporaneo, indagatore del continuo movimento che sottende ogni rapporto fra uomo e donna, artefice di versi cinici, ironici, mordenti, sensuali, mai banali.

I provini del disco sono stati registrati presso i MarcoStudyos di Marco Gentili, che ha suonato il basso e alcune tastiere del disco, mentre il resto del lavoro è stato registrato al Madcap studio, con  Gianfranco Tassella, fonico del Teatro dell’Opera, in veste di produttore, arrangiatore, fonico e batterista, con gli interventi chitarristici aggiuntivi e i cori di Carlo Melodia, le tastiere e i cori di Andrea di Michele, ed il basso in “Babe d’estate” di Fausto Casara. I suoni di sottofondo della versione CD sono del sound designer toscano Matteo Bendinelli.

Lascia un commento